Dati fisiologici?

Ritorna alla homepage !

Sia nella versione DOS che in quella Windows del DataTrak si trova una finestra con "Physiol. Data". Mi e' spesso stato chiesto di che si tratta e lo provo a spiegare con una immersione di esempio.

Per prima cosa il profilo dell'immersione:

Il computer mostra all'istante evidenziato:  

I dati fisiologici:

Questa barra mostra l'effetto delle microbolle, stimato dal modello di simulazione, nelle arterie e nei tessuti.
Questo e' il raffreddamento della pelle in base al tempo di immersione e alla temperatura dell'acqua.
Con i computer "air-integrated" e' indicato l'affanno del sub in base alla frequenza respiratoria

Sulla lancetta e' indicato il consumo di aria (normalizzato ad 1 bar and 37C). Importante: questo valore e' mostrato solo dopo che e' stata immessa la dimensione della bombola.

Saturazione:gewebe.gif (1009 bytes)

Ogni barra rappresenta uno degli otto compartimenti considerati dal modello di simulazione del computer L'altezza delle barre reappresenta la saturazione da parte dell'azoto dei tessuti in percentuale del valore tollerato dal modello. La piu' alta delle barre quindi rappresenta il "leading tissue".

Barre ROSSE indicano che il tessuto si sta saturando
Barre VERDI indicano che il tessuto relativo si sta desaturando
Barre VIOLA indicano che il tessuto ha superato la soglia di tolleranza e che puo' essere danneggiato.


Si veda l'esempio:

Un altro esempio per chiarire le idee:

Ci immergiamo in 1 minuto a 40 m, rimaniamo per 25 minuti e riemergiamo senza soste di decompressione alla velocita' di 10 m/min (e' solo un esempio !!!). Alla riemersione l'Aladin mostra i valori:

La velocita' di desaturazione dimuisce da sinistra a destra. Siamo in equilibrio in superfice a un bar al 100%. Le barre indicano valori inferiori al 100% dato che il DataTRAK il segno della massima sovrassaturazione indica il 100%. La prima barra "CNS" (sistema nervoso centrale) rappresenta un tessuto che potrebbe sopportare una sovrasaturazione quadrupla rispetto alla saturazione che si avrebbe ad 1 bar senza subire danni. Ovviamente questo e' il limite dell'algoritmo dell'Aladin e varia da una persona all'altra e a seconda delle condizioni fisiche (alcool, etc).

 

Dopo l'immersione a 40 m l'assorbimento dell'azoto da parte dei singoli tessuti aumenta a causa dell'aumentata pressione. Le barre diventano piu' basse. La colorazione rossa comunque mostra che la concentrazione dell'azoto sta aumentando.

 

 

Dopo 25 minuti a 40 m la saturazione dell'azoto aumenta spinta dalla elevata pressione. Nei tessuti lenti (ad es. le ossa) la concentrazione dell'azoto sale solo leggermente.

 

L'Aladin ora appare cosi':  

Se riemergiamo senza la sosta di decompressione a 10 m/min, la pressione ambiente via via decrescente riduce estremamente la capacita' di assorbimento dell'azoto dei singoli tessuti. Dato che la quantita' di azoto gia' assorbito non decresce altrettanto rapidamente, la sovrassaturazione tollerata e' superata e il tessuto e' stato danneggiato dall'azoto che si libera e quindi siamo in pericolo di vita!. Solo i tessuti piu' veloci sono in grado di di liberarsi del surplus di azoto nei 4 minuti della risalita, mentre quelli piu' lenti, non avendo assorbito grandi quantita' di azoto possono ancora assorbirne, quindi in essi la concentrazione dell'azoto continua a salire nonostante il calo di pressione.

Ritorna alla homepage !


Matthias Heinrichs
Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 1998
Partenza contatore: 10 Aprile 1998